In offerta!
il_creatore_di_ombre
luca_scopitteri__il_creatore_di_ombre__p1luca_scopitteri__il_creatore_di_ombre__p2luca_scopitteri__il_creatore_di_ombre__quarta_di_copertina

Il creatore di ombre

4.85 su 5 in base a 13 valutazioni del cliente
(13 recensioni)

16,00 15,20

Un ragazzo si risveglia da un coma durato undici anni, metà della sua vita trascorsa in stato vegetativo; una ragazza scopre di avere dei poteri paranormali e il mentore che l’ha cresciuta non ne è affatto sorpreso; un uomo, che ha fatto perdere le sue tracce per oltre vent’anni, riappare per ultimare il puzzle che ha ordito per pareggiare i conti con il destino. Tre vite distinte, apparentemente slegate, ma unite da un filo sottile che le unisce in maniera imprevedibile.

Il creatore di ombre, secondo libro della trilogia, è un’avventura surreale che porterà i protagonisti a compiere scelte che mineranno la loro morale, un gioco di specchi dove nulla è come appare.


Acquista su Amazon ⇰

Descrizione

Un ispettore ritrova un cadavere essiccato in un appartamento a Monaco, Jay si risveglia dopo un coma durato undici anni e Lana scopre di riuscire a prevedere le mosse dei suoi nemici.

A mettere in relazione le loro vite e le diverse vicende c’è il Sanatorium, una misteriosa clinica in cui il losco dottor Mësmo per anni ha cercato, con i suoi metodi poco convenzionali, di carpire le speciali abilità di alcuni bambini particolarmente dotati.

Lana e Jay non ricordano quasi nulla della loro infanzia, anni trascorsi tra sofferenze e torture che li hanno costretti a stipare in un anfratto delle loro menti i ricordi più dolorosi, ma c’è chi, a differenza loro, sembra sapere tutto di quel buio periodo: Rio.

Dotato di sorprendenti abilità, Rio è un misterioso personaggio scomparso da più di vent’anni e tornato per riscuotere il debito che il Destino ha con lui.

13 recensioni per Il creatore di ombre

  1. 5 di 5

    :

    Bel libro!
    Bel libro!scorre via veloce, assolutamente consigliato!

    Recensione tratta da Amazon

  2. 5 di 5

    :

    Consigliatissimo!
    Il creatore di ombre.. Un libro una garanzia.. Soprattutto il giusto accompagnamento in una serata di autunno che si appresta a venire.. Consigliatissimo!

    Recensione tratta da Amazon

  3. 3 di 5

    :

    Recensione a cura del BLOG erigibbi.it

    3.5

    Nel 2017 pubblicavo la recensione de Il creatore di sogni di Luca Scopitteri. A distanza di tre anni pubblico invece la recensione de Il creatore di ombre dello stesso autore.

    I due romanzi sono collegati. Ne Il creatore di sogni il protagonista è Jay, che ha una capacità fuori dal comune, un’abilità che oscilla tra l’essere un dono e una maledizione al tempo stesso: rende concreti quelli che sono i suoi sogni, di qualsiasi tipo.

    Jay è anche uno dei protagonisti di questo secondo romanzo di Luca Scopitteri, ma in questo caso la storia non ruota solo su di lui. Facciamo infatti la conoscenza di Aaron, un ispettore che appena tocca degli oggetti appartenenti a una persona vede cosa le è successo; Satoru che riesce a leggere i pensieri altrui e Virgilio particolarmente bravo con le arti marziali, tanto da prevedere i movimenti altrui.

    Virgilio ha adottato una bambina, Lana, ora ormai una ragazza. Anche lei ha dei poteri particolari che ancora non si sono sviluppati del tutto, ma si capisce che il potenziale c’è ed è molto potente.

    Ovviamente non manca Jay. Jay che da piccolo è stato trattato come un oggetto, una cosa su cui fare esperimenti visto la sua capacità di tramutare in realtà i sogni. È stato rinchiuso per anni nel Sanatorium, una residenza dove i bambini con abilità speciali erano rinchiusi e trattati come cavie. In seguito a questi esperimenti il bambino, ormai uomo adulto, ha passato anni in coma e ora si è miracolosamente svegliato.

    Per finire c’è un tizio di nome Rio, un personaggio misterioso, oscuro, dalle capacità più disparate, scomparso da più di vent’anni e ora tornato per riscuotere un debito.

    Già da questa breve sintesi si intuisce, se avete letto l’articolo dedicato a Il creatore di sogni, che Il creatore di ombre è più complicato rispetto al romanzo precedente.

    Mi accorgo con piacere infatti che Luca Scopitteri è decisamente migliorato nell’esposizione, nel modo di raccontare le storie. Il mondo da lui qui creato è sicuramente più complesso e sfaccettato rispetto al libro precedente. Anche la storia in sé è più emozionante, porta il lettore a chiedersi chi sia davvero questo Rio e cosa voglia fare, qual è il suo vero obiettivo.

    Ho comunque riscontrato delle imperfezioni. Alcune scene mi hanno creato un po’ di confusione (quando la storia prende il via si passa da realtà, a sogno, o da sogno a realtà e il confine non mi è risultato sempre chiaro); ho delle domande che non hanno trovato risposta (una scena in particolare riguardante Lana e un altro personaggio, Daniel; qui non voglio dirvi troppo per non farvi spoiler). E a volte ho avuto come l’impressione che più che viaggiare da sogno a realtà ci fossero viaggi nel tempo.

    Aggiungo poi che non mi sarebbe dispiaciuto un approfondimento ulteriore su tutti i personaggi, anche quelli secondari come Aaron, Satoru e Virgilio, oltre che su quelli principali, in particolare Lana, che ad un certo punto è stata messa in un angolo, almeno questa è l’impressione che ho avuto.

    Nonostante questo mi sento di dire che siamo sulla buona strada. Il creatore di ombre mi è piaciuto di più rispetto a Il creatore di sogni (vi avviso però che l’autore ha apportato delle modifiche anche al libro precedente. Io non ho letto la nuova versione, ma sottolineo questa novità perché potrebbe esserci un miglioramento anche in quel volume) e in generale l’ho trovato un romanzo più completo.

    Recensione tratta da Amazon

  4. 5 di 5

    :

    Avvincente ed emozionante!!!!
    La lettura del romanzo “Il creatore di ombre” di Luca Scopitteri, ci porta in una serie di mondi dove si intrecciano situazioni fantastiche e emozioni coinvolgenti, impossibile non parteggiare per alcuni personaggi e seguirne con pathos e partecipazione le avventure! Testo perfetto per essere trasformato in una sceneggiatura per un film fantasy!

    Recensione tratta da Amazon

  5. 5 di 5

    :

    Cosa succederà?
    Ad ogni pagina la curiosità cresce.. come finirà? E’ tutto reale oppure no? 🤔

    Recensione tratta da Amazon

  6. 5 di 5

    :

    Bravo Luca Scopitteri
    Se vi è piaciuto “il creatore di sogni” di Luca Scopitteri, allora “il creatore di ombre” non potrà che entusiasmarvi.
    Divorato anche da mia figlia adolescente, che l’ha messo tra i suoi preferiti…
    Un autore incredibilmente cresciuto e che dà l’impressione di avere ancora tantissime storie in serbo per noi lettori.
    Bravo.

    Recensione tratta da Amazon

  7. 5 di 5

    :

    Realtà e fantasia si incontrano
    Un’opera che ci racconta il fascino della mente umana, che ci spinge alla ricerca di quello che si cela dietro a un determinato comportamento, che ci fa prendere coscienza di cosa significhi possedere un dono particolare, dote che può rivelarsi un’arma a doppio taglio. E, dall’altra parte, ci mette davanti alla paura di incappare in fanatici che si nascondono dietro il pretesto del progresso scientifico per dedicarsi ad atroci esperimenti.

    Il creatore di ombre è un fantasy che può essere collocato nella vita reale, un romanzo che pone l’accento sulla diversità e si chiede in cosa consista esattamente questo “essere diversi”.

    Ognuno di noi, all’interno di una società, ha un proprio ruolo differente da qualsiasi altro individuo e ogni persona si trova ogni giorno a compiere delle scelte, piccole o grandi. E Il creatore di ombre parla di alternative, di decisioni, di personaggi che devono decidere da che parte schierarsi, che devono stabilire se rimanere dentro a un sogno o se vivere nella realtà. Concretezza e follia si sovrappongono per condurre il lettore attraverso i meandri della mente, per svelare i misteri di un intelletto impenetrabile, ma depositario di concetti diabolici e perversi.

    Il creatore di ombre è una profonda riflessione sull’etica, su cosa può essere giusto o sbagliato per raggiungere un determinato obiettivo, è un libro che ci mostra come può cambiare la prospettiva quando si lotta per un fine che pare legittimo. È una meditazione sull’esistenza del destino, sulla possibilità di essere artefici o meno del nostro futuro.

    Un fantasy con immagini distopiche e utopistiche, ma soprattutto un fantasy con fatti che, purtroppo, sono attuali e fin troppo tangibili per non farci riflettere.

    La narrazione in prima persona estesa a tutti i personaggi rende intima la trama ma, allo stesso tempo, crea una visione completa sulle sensazioni dei singoli protagonisti.

    Luca Scopitteri come sempre dimostra di avere tutte le qualità che servono a uno scrittore emergente: buona scrittura, fantasia e tecnica.

    Come per il primo suo romanzo anche per questo cinque stelle più che meritate.

    Recensione tratta da Amazon

  8. 5 di 5

    :

    Ridatemi il koala
    Mi sono immedesimata tantissimo nel personaggio di Lana. Scritto molto bene, lettura scorrevole che tiene incollati dalla prima all’ultima pagina.
    Mi spiace solo sia sparito il koala, nel primo libro mi ero immedesimata in lui 😂
    Mi auguro torni nel terzo.

    Recensione tratta da Amazon

  9. 5 di 5

    :

    Ottimo!
    Semplicemente WOW!!! Romanzo bellissimo, ricco di emozioni e di tanti colpi di scena, così tanti da non riuscire a smettere di leggere ma di continuare un capitolo dopo l’altro! A fine lettura ti ritrovi ad aver quasi vissuto in prima persona gli avvenimenti dei diversi protagonisti, e di sperare che il terzo capitolo della saga arrivi presto! Complimenti all’autore!

    Recensione tratta da Amazon

  10. 5 di 5

    :

    Bello
    Bellissimo seguito de “il creatore di sogni”. Trama ancora più interessante con il mistero che si infittisce. In attesa del terzo.

    Recensione tratta da Amazon

  11. 5 di 5

    :

    Bellissimo
    Molto bello! Aspetto il terzo libro !

    Recensione tratta da Amazon

  12. 5 di 5

    :

    Blog Inchiostro e Parole
    Premetto che questo romanzo segue un racconto lungo dal titolo “Il creatore di sogni” che non è indispensabile leggere ma che io consiglio vivamente perché è molto bello e getta le basi per la storia di Jay.
    Se vogliamo parlare di stile, devo innanzitutto complimentarmi con lo scrittore, perché se nel primo romanzo avevo notato una scrittura piacevole e dalle qualità evidenti, in questo secondo capitolo mi appare addirittura migliorata. E’ scorrevole, fluida e riesce a tenere vivo l’interesse per tutta la durata della narrazione. E’ asciutta, veloce, quasi sintetica, ma capace di creare la giusta tensione e l’opportuno attaccamento nei confronti dei personaggi principali, Jay e Lana.
    L’intero romanzo, così come anche il primo racconto, si basa su un avvicendamento continuo di differenti linee temporali, oltreché di luoghi. Presente, passato e futuro si mescolano a volte senza che si riesca a distinguerli, così come il lettore spesso si confonde tra realtà e sogno.
    Lo scrittore è stato brillante nel posizionare indizi che dimentichi, fino a quando non è troppo tardi e ti accorgi che il puzzle che hai costruito riflette un disegno confuso. In verità riesci a mettere i pezzi nell’ordine giusto solo quando l’autore decide che è arrivato il momento, anche se per te, fino ad allora, sembrava proprio che tutto tornasse.
    Una storia eccellente, scritta in modo perfetto, che ti trascina in un mondo dove tutto può essere reale e allo stesso tempo anche solo un sogno. Il finale lascia aperta la strada per quello che dovrebbe essere il romanzo conclusivo e che sono molto curiosa di leggere.
    Consigliatissimo per chi ama i thriller soprannaturali.

    Recensione tratta da Amazon

  13. 5 di 5

    :

    Non si smentisce!
    Anche in questo romanzo, Luca Scopitteri riesce a tenere il lettore in suspence dall’inizio alla fine. La storia e’ intricata e complessa, inaspettata, da leggere con attenzione per non trascurare dettagli importanti. I personaggi sono molto ben caratterizzati, tanto da poterli chiaramente immaginare, come se si stesse vedendo un film. Lo stesso posso dire per i luoghi e le situazioni, a tratti ho avuto l’impressione di trovarmi sulla scena accanto ai personaggi. Che dire…Complimenti all’autore! Non resta che aspettare pazientemente il terzo capitolo!

    Recensione tratta da Amazon

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *