1° premio al concorso letterario internazionale Lago Gerundo

Durante un pic nic in montagna, una giovane coppia incontra una presenza malevola, infestante, celata dietro le sembianze di una bambina.

«I suoi occhi scuri mi scrutano inespressivi. Abbasso il capo, incapace di reggere lo sguardo. Solleva il dito, piegandolo a uncino, facendo cenno di avvicinarmi e consapevole che non mi opporrò. Ormai ho imparato a comprendere i suoi gesti, i suoi pensieri: adesso vuole giocare.
Giocare è una buona cosa.»

Questo è l’incipit di “Gioca con me”, il racconto con cui ho vinto il primo premio nella XVIII edizione del concorso letterario internazionale Lago Gerundo, sezione narrativa inedita.

Un racconto breve, di circa cinque pagine, scritto di notte e, come da tradizione, mentre fuori un temporale mi faceva ringraziare di essere in casa.

L’idea è nata durante l’ascolto della colonna sonora di “10 Cloverfield Lane”, perché è nella musica, insieme ai sogni, che le mie idee prendono forma.

Un aneddoto? La decisione di iscrivermi al concorso l’ho presa l’ultimo giorno disponibile.

Crederci, sempre!
 

premio_letterario_lago_gerundo_luca_scopitteri_gioca_con_me

 

Link


No Comments